Ottenere un mutuo 100 per 100 di 100 mila euro: passi per riceverlo

Indice dei contenuti

Il mutuo al cento per cento, al fine di ottenere un importo complessivo di 100 mila euro si può ottenere tramite requisiti opportuni. Per acquistare la casa il mutuo al 100 è quello che rappresenta la migliore formula finanziaria per tutti quelli che non hanno fondi idonei a coprire il totale del mutuo classico.

Come oramai è ben risaputo, i mutui delle società e delle banche erogano cifre per l’80% del valore dell’immobile. Ciò vuol dire che il 20% costituisce la somma che il soggetto che va a richiedere deve avere, ovviamente oltre all’importo riguardante imposte e spese aggiuntive per acquistare la casa.

Con il mutuo al 100 si arriva ad avere l’importo totale del costo dell’abitazione con tassi di interesse, però, elevati. Vediamo che cosa è questo mutuo e come fare ad ottenerlo.

Mutuo 100: che cos’è?

Questa è una tipologia di mutuo che viene rivolta, come anticipato, a tutti quelli che non hanno a disposizione la cifra sufficienti per poter coprire un intero mutuo.

Quindi, tale problema si risolve dando un mutuo al 100 per 100, così da coprire tutto il valore dell’immobile con delle scadenze dilazionate.
Qui, il piano di ammortamento potrà durare dai 20 ai 40 anni.
La soluzione è ideale per tutti quei clienti che non hanno la possibilità economica di ricoprire quelli che sono i costi che l’istituto bancario richiede e propone tramite mutuo classico.

La peculiarità è che l’importo pari al 20% del valore dell’immobile che va, solitamente, versata in anticipo al fine di ottenere il mutuo non è più necessario.

Quindi, per fare chiarezza, il mutuo 100 consente di avere il 100% del valore dell’immobile.
Ecco che tale finanziamento è quello che è stato pensato per le tante giovani coppie o anche le persone singole che non hanno a disposizione importi elevati per coprire la somma non coperta da un mutuo tradizionale. Ma anche per spese aggiuntive, i costi di imposte, assicurazione e tutte le spese notarili.

Questo mutuo 100 prevede le stesse caratteristiche e modalità per l’erogazione, così come il piano di ammortamento pari al mutuo tradizionale. 


Il mutuo 100: a chi si rivolge?

Questo mutuo, come accennato, è quello adatto ad ogni tipo di lavoratore che abbia un reddito. Però, è ovvio che occorre ed è disponibile per tutti i lavoratori che, nonostante il reddito, non possono coprire tutta la somma e non hanno l’anticipo del 20%.
Quindi, possono farne richiesta:

  • dipendenti pubblici o statali;
  • soggetti lavoratori con un reddito dimostrabile;
  • lavoratori autonomi;
  • lavoratori con contratto a tempo determinato.

Mutuo 100: requisiti per ottenere il finanziamento?

Il primo requisito importante è quello che riguarda la stipula di una polizza fideiussoria.
Questo deve essere fatto perché, la banca altrimenti concende solo fino all’80% senza polizza, il mutuo 100% viene vincolato da una assicurazione che deve coprire il restante 20% in caso di insolvenza.

Si tratta di un premio assicurativo che deve essere pagato e tale condizione della polizza fideiussoria è allo stesso tempo un vantaggio ed uno svantaggio per il cliente.
Risulta positiva per il fatto che se non si riesce a pagare il 20% del valore di tutto il mutuo, la banca non può prendersi la casa. Diventa negativo perché tali soldi della polizza la banca deve riaverli, per cui, o li chiede al momento o tramite rimborso. Quindi, oltre alle rate del mutuo vi sarà anche la polizza.

Ma la polizza non è il solo requisito per chi chiede un mutuo 100. Si deve anche poter  dimostrare di essere in possesso di redditi sufficienti a pagare le rate.
Va considerato che i mutui 100 sono quelli che durano a lungo, quindi sono chiesti redditi da lavoro a tempo indeterminato che siano almeno sopra ai 1200 euro o che in famiglia tutti e due i coniugi lavorino. I mutui 100 sono sempre disponibili a tasso fisso o variabile.

Il mutuo 100 può essere richiesto da parte di tutte le categorie di lavoratori che vadano a presentare un contratto a tempo indeterminato. Basta mostrare una documentazione e le garanzie occorrenti per tutelare la banca dal rischio di insolvenza.

In conclusione: le garanzie?

Nel momento della stipula di un mutuo al 100 è opportuno, come dicevamo, dover sottoscrivere una polizza assicurativa fideiussoria.
La polizza viene imposta dalla Banca d’Italia agli Istituti finanziari in modo da erogare questa tipologia di mutuo.

Ciò è stato deciso in base alla delibera CICR del 22/04/1995. Inoltre, senza la stipula della polizza fideiussoria, allora l’Istituto bancario non potrà andare ad erogare un finanziamento che superi l’80% del valore dell’immobile che deve essere acquistato.

Infatti, il costo della polizza ha come scopo quello di andare a coprire l’eventuale importo insoluto che se ne farà carico la compagnia assicurativa che dà la polizza al soggetto mutuatario.

Tale costo della polizza assicurativa fideiussoria non è fisso e cambia in base all’Istituto erogatore del mutuo.

Infine, l’importo che viene dato deve essere versato dal soggetto mutuatario in una sola soluzione, oltre che all’aggiunta alle spese che vengono richieste per la sottoscrizione del mutuo e dell’acquisto casa.