Perché richiedere un mutuo con anticipo zero? Vantaggi e pareri

Indice dei contenuti

Oggi più che mai il detto ‘due cuori e una capanna’ trova un suo perché nelle nuove generazioni.

Sì, perché molto spesso non basta voler realizzare il sogno di una famiglia e di una casa su misura, puntualmente ostacolato dal problema, comune a tanti, di un conto bancario all’osso o del lavoro che scarseggia.

Ma non tutto è perduto!

Infatti, con le nuove opportunità offerte da certe (non tutte!) banche, come ad esempio il mutuo prima casa per giovani, che consiste in un finanziamento 100 per 100 che funge da ‘paracadute’ per chi non è in grado di versare caparre o acconti tipici di ogni investimento immobiliare.

A corto di liquidità? C’è il mutuo ad anticipo zero

In tempo di crisi, aggravata dalla situazione pandemica che stiamo vivendo, il lavoro fisso è un privilegio per pochi e molti giovani che vorrebbero uscire dal guscio della famiglia d’origine per crearsi un nuovo nucleo in una casa propria trovano difficoltà a volte insormontabili proprio per la precarietà dell’occupazione e risparmi al lumicino.

Chi non ha la fortuna di avere un tetto di proprietà dove trasferirsi a convivere in coppia o da single una volta raggiunta un’età che fa guardare avanti alla costruzione di un proprio futuro rischia di scontrarsi con la dura realtà se non ha da parte il classico gruzzoletto di risorse da investire in un passo così importante come l’acquisto della prima casa.

Soprattutto se si è già individuata la casa dei propri sogni, può essere frustrante dovervi rinunciare perché non si ha a disposizione la liquidità necessaria almeno per fermarla.

Che fare?

Se non siete di quelli che si abbattono ma cercano una soluzione a tutti i costi potreste anche riuscire nell’impresa di ottenere dalla vostra banca un mutuo 100 per 100, ossia un tipo di finanziamento ipotecario che copre l’intero importo richiesto per la compravendita senza dover anticipare un centesimo.

Più chances per i giovani

Tranquilli, se navigate economicamente in cattive acque non sentitevi soli, al contrario siete in buona compagnia e, soprattutto, se non avete superato gli ‘anta‘ non disperate di riuscire a ‘spillare’ questo genere di finanziamento a condizioni agevolate.

Oggi come oggi, i giovani intenzionati a farsi una vita dopo aver reciso il cordone ombelicale con i genitori sono tanti, il problema è come trovare gli strumenti per realizzare i propri progetti.

Un’arma a doppio taglio

A meno che non abbiate un parente o un amico alquanto danaroso disposto a foraggiarvi, l’unica strada percorribile da tentare, con buone probabilità di successo se avete i giusti requisiti da far valere in banca, è proprio il mutuo 100 per 100, l’unica arma con cui espugnare la fortezza del credito e riuscire nel tentativo di accaparrarvi la casa dei vostri sogni senza scucire un euro.

Sì, ma attenzione, perché potrebbe rivelarsi anche un’arma a doppio taglio, nel senso che anche qualora riusciste nell’impresa di ottenerlo, vi accorgerete fin da subito che i tassi sono un po’ più altini della media e, comunque, superiori a quelli concessi per i mutui fondiari convenzionali, che finanziano fino al 70, massimo 80 per cento del valore stimato dell’immobile da acquistare.

D’altro canto, è il prezzo da pagare per avere tutto e subito, senza dover anticipare caparre o aspettare anni per racimolare con i frutti del vostro lavoro quanto basta per fermare la casa che avete già puntato da un pezzo.

Sì, ma chi vi dice che nel frattempo qualcuno non ve la soffi?

Volete agire subito, senza indugi, per non farvi sfuggire la casa di cui vi siete innamorati a prima vista, ma che non avete la possibilità di acquistare?

Se non disponete di un lavoro con contratto a tempo indeterminato, ma in compenso avete meno di 35 anni o siete una coppia formata da almeno un componente con meno di quell’età, è arrivato il momento di lanciarvi in quest’avventura che potrebbe riservarvi soddisfazioni e sorprese inaspettate. 

Mutuo senza anticipi? Oggi è possibile

Scettici e dubbiosi?

Fate bene a diffidare di improbabili soluzioni miracolistiche prive di fondamento, ma non abbiate fretta di trarre conclusioni pessimistiche, perché oggi la possibilità di ottenere un  mutuo al 100% per comprare casa senza un soldo è reale.

Ciò si verifica grazie alla convergenza di soggetti e fattori favorevoli, che entrano in ballo al passo coi migliori tassi di interesse con un occhio di riguardo per i più giovani e un ghiotto corredo di agevolazioni applicabili al prodotto finanziario in concomitanza con le offerte più competitive messe in campo dai vari istituti di credito nel tentativo di ‘adescare’ più clienti possibile.

Una delle soluzioni più ghiotte è il fondo di garanzia Prima Casa, che porta la firma di Consap sotto l’egida del Mef.

Il fondo in questione garantisce tutto il ‘garantibile’ arrivando a coprire anche la quota scoperta dalla banca (generalmente gli istituti di credito garantiscono non oltre l’80 per cento del valore dell’immobile oggetto della compravendita) in modo da confezionare un mutuo 100 che non chiede anticipi ma finanzia l’intera torta dell’investimento.

Cosa considerare?

La prima considerazione da fare se si vuole richiedere un mutuo 100 senza anticipo è chiedersi se è per l’acquisto della prima o della seconda casa.

Se nel primo caso la strada è spianata dall’aiuto messo in campo dallo Stato a braccetto con le banche più generose e sensibili al mutamento dei tempi e del quadro sociale, nella seconda ipotesi vi diciamo subito che è un’impresa impossibile.

Più probabilità si hanno nell’ottenimento di un mutuo 100 per la ristrutturazione della prima casa.

In tal caso alcuni istituti di credito chiudono un occhio e lo concedono. pur sempre in presenza di idonee garanzie, trattandosi di un progetto di recupero dell’abitazione principale, da considerare bene primario.

Alti e bassi

Le sorti dei mutui 100 per 100 senza anticipo non ha seguito nel tempo una ‘parabola’ lineare, ma ha avuto sorti altalenanti di pari passo con l’entità dei tassi di interessi in ambito finanziario.

In questo periodo, grazie alla presenza di tassi ai minimi storici e alla domanda crescente da parte di una clientela più folta, questa soluzione sta trovando riscontro soprattutto fra i giovani che vi intravedono l’unico spiraglio per l’acquisto della prima casa senza versare anticipi.

Non sono, però, tutte rose e fiori.

Nell’ottenimento del mutuo 100 senza anticipo, va infatti calcolato il valore dello spread, che viene applicato in percentuali maggiori rispetto ai mutui all’80 per cento risultando, generalmente, più oneroso.

Più di uno

A differenza di quanto si possa pensare, non tutti i mutui 100 per 100 sono uguali.

Esistono, sul mercato bancario, diverse tipologie di mutui 100 in grado di coprire l’intero investimento senza versare la canonica caparra confirmatoria, contemplata dalle compravendite immobiliari, che ammontano in genere al 10, 15 per cento del prezzo.

Ad accomunare questo tipo di finanziamento è la lista delle garanzie, che in linea di massima consistono nell’ipoteca sulla casa, oltre alle garanzie reddituali, rappresentate dal contratto di lavoro e da eventuali supplementi fideiussori.

I limiti dei mutui 100

Oltre ai molteplici vantaggi, i mutui 100 per 100 senza anticipo hanno anche dei limiti, che attengono principalmente all’età del richiedente e alle somme erogabili.

In particolare, molti di questi mutui sono dedicati a giovani ‘under 35’, mentre per quanto riguarda il massimo erogabile per l’acquisto della prima casa molti istituti si spingono alla concessione di finanziamenti fino a 250 mila euro di media, anche se alcune banche arrivano anche a 350 mila euro.