Mutui 100 per 100 per giovani sotto iI 35 anni: informazioni, come accedervi, migliori offerte nel 2022

Indice dei contenuti

L’evento dell’acquisto di una casa, è certo assai elettrizzante. Tuttavia, per quanto bello, nasconde un impegno sensibile sia in termini pratici che prettamente economici. Fatta eccezione di rari casi in cui si avrà già a propria disponibilità la somma necessaria per l’acquisto, il più delle volte, sarà praticamente inevitabile richiedere un finanziamento mirato. 

Ecco che proprio le banche e in qualche caso le finanziarie, intervengono offrendo un supporto economico se, per logica, vi sono i giusti presupposti e vengano rispettati a pieno i requisiti e i termini di accesso al finanziamento richiesto. Proprio per l’acquisto di un immobile, il finanziamento più adatto è indubbiamente il mutuo. Ma quali tipologia di mutuo preferire? Esistono mutui specificatamente pensati per gli under 35? 

Nella guida che segue, vorremmo per l’appunto chiarire tali quesiti e spiegare, più nel dettaglio, quelli che sono le caratteristiche del cosiddetto mutuo cento per cento. Se siete curiosi di scoprirne qualcosina in più o anche voi come molti, avete intenzione di acquistare casa, non perdetevi utili consigli e info da conoscere assolutamente per non arrivare impreparati.

Mutuo Cento per Cento: caratteristiche

A differenza del classico mutuo proposto dalla maggior parte delle banche, il mutuo cento per cento presenta delle differenze sostanziali. Ma in cosa cambia l’uno dall’altro? Scopriamolo insieme.

Un mutuo classico, comunemente proposto alla maggior parte dei clienti, ha come caratteristica la copertura massima, riferita al valore dell’immobile, di non più dell’80%. Con ciò, risulta chiaro che, se ad esempio la casa che desideriamo acquistare, per ipotesi costasse 100mila euro, la banca concederebbe un mutuo effettivo di 80mila euro. Ma la restante parte? Ecco, il 20% rimanente, sarà fornito da una quota personalmente versata dal cliente, che funge da “anticipo” e dalla sottoscrizione di polizze assicurative. E se non si ha la somma da anticipare? Il mutuo cento per cento potrebbe essere la soluzione.

A differenza del mutuo all’80% citato, questo coprirà l’intero valore dell’immobile, vale a dire il 100%. La banca, per tanto, si impegna ad un esborso maggiore, che farà equivalere, tuttavia, una percentuale maggiore di rischio. Attenzione, in un mutuo cento per cento, il cliente, nonostante non sarà tenuto a versare denaro sotto forma di anticipo, dovrà comunque sottostare nel fornire le dovute garanzie. Vediamo insieme perché!

Garanzie fondamentali per ottenere un mutuo

Parlando più nel dettaglio delle garanzie, possiamo certo affermare che esserne sprovvisti comprometterà la possibilità di ottenere un qualsiasi mutuo, in particolare quello a tipologia cento per cento.

Il motivo, sta nel fatto che, per la banca erogatrice, questa è un’operazione ad elevato rischio. Soprattutto di una maggiore perdita del capitale eventualmente concesso. Per scongiurare tale eventualità, l’ente bancario pensa bene di assicurarsi il dovuto reintegro del credito, più logicamente, gli interessi.

Prima di ogni altra garanzia necessaria, il primo aspetto fondamentale è di poter dimostrare di essere in possesso di un reddito mensile con la quale poter ripagare il debito e le conseguenti rate del mutuo. Successivamente, entreranno in gioco le garanzie per stipulare definitivamente il contratto. Ecco le più importanti:

  • Presentare la firma di un garante.
  • Ipotecare l’immobile da acquistare o uno di cui si è già in possesso.
  • Sottoscrivere polizze assicurative fideiussorie. 

Le ultime due, in realtà, sono previste per qualsiasi mutuo venga proposto. Il garante, può in altri casi essere un ulteriore garanzia aggiuntiva se richiesta, ma praticamente obbligatoria se si desidera accedere ad un mutuo cento per cento.

Mutuo per gli Under 35

Venendo ora all’argomento principe della nostra guida odierna, possiamo già dire che per i giovani desiderosi di acquistare casa, soprattutto se la prima, esistono degli interessantissimi vantaggi che incentivano l’investimento anche dei lavoratori più giovani sul mercato immobiliare.

Generalmente, proprio da tale categoria, si ricevono molte poche richieste, poiché spesso non si riescono ad avere i giusti requisiti o per la banca rappresentano clienti non idonei o dalla valida credibilità creditizia. Fortunatamente, esiste il Fondo di Garanzia Prima Casa, che in tal senso, funziona da supporto per una specifica fascia di acquirenti. I più probabili ottenitori del fondo sono:

  • Lavoratori atipici con non più di 35 anni. 
  • Genitori single con figli minori a proprio carico.
  • Giovani coppie sposate, a patto che uno dei due non abbia superato i 35 anni.

Il realtà, queste sono considerate “categorie prioritarie” ma c’è da dire che tale fondo potrà essere richiesto da chiunque.

Quali sono i requisiti da rispettare?

Per ottenere esito positivo dalla domanda di richiesta del fondo bisognerà rispettare i seguenti criteri:

  • Non si potrà richiedere se l’immobile da acquistare vale più di 250mila euro.
  • Bisogna essere cittadini italiani.
  • Non avere altre proprietà immobiliari.
  • L’immobile da acquistare, non potrà rientrare in determinate categorie catastali quali: case di lusso, ville e palazzi storici, castelli, ecc. 
  • Rendere l’immobile “prima casa”. 

Come e dove fare domanda?

Per fare domanda relativa al Fondo di Garanzia Prima Casa, bisognerà consultare prima di tutto il sito ufficiale Consap, dove sarà fruibile un modulo gratuitamente scaricabile ove vi sarà riportato l’elenco degli istituti bancari che aderiscono all’iniziativa. Ad oggi, in Italia, sono più di 200.

Una volta fatto ciò, è consigliabile recarsi direttamente in una delle filiali e confrontarsi con un consulente finanziario che, previo esame della documentazione e del rispetto dei requisiti richiesti, potrà concordare l’esito del mutuo. Ricordiamo anche che, il modulo è compilabile pure per via telematica.

Conclusioni e consigli utili

Abbiamo quindi osservato più da vicino come fare se si desidera ottenere un mutuo, quando si rientra in un età che non superi i 35 anni. Generalmente, il fondo per l’acquisto della prima casa, risulta essere una validissima soluzione, al fine di ottenere il finanziamento necessario per acquistare casa.

Ciò vale soprattutto per quei giovani lavoratori atipici che, sprovvisti a volte di solide garanzie richieste dalle banche, si vedono affievolire le probabilità di assicurarsi la quota capitale utile per acquistare la casa dei propri sogni.

Suggeriamo, per tanto, di informarsi in modo approfondito sui termini e sulle condizioni del fondo di garanzia che qui abbiamo accennato rapidamente. In tal modo, sarà assai più probabile raggiungere lo scopo tanto ambito! Non ci resta che augurare a tutti voi la miglior scelta di mutuo!