Mutuo 100 per 100 per case all’asta: si può? Cosa sapere, informazioni

Indice dei contenuti

Oggigiorno è sempre più indispensabile servirsi dell’appoggio economico di un ente o istituto di credito, poiché difficilmente si hanno somme cospicue per poter permettersi l’acquisto di un immobile ad esempio. Magari di investire in un dato progetto o finalmente realizzare il sogno di una vita e partire per quella meta di mare caraibica.

Insomma, finanziamenti, prestiti, mutui e chi più ne ha più ne metta. I soldi servono e per tantissime cose. Attualmente di soluzioni che vengono incontro alle esigenze dei beneficiari dei prestiti o di mutui, ne esistono molte. Con ciò è chiaro che, a sua volta, non per tutti potrà considerarsi ottimale una determinata offerta. Ma più avanti scopriremo anche in questi termini il perché.

Piuttosto in questa guida, vorremmo parlarvi di un argomento molto interessante e che ultimamente sta riscontrando successo soprattutto sui giovani lavoratori desiderosi di acquistare la loro prima casa. Parliamo certo del mutuo, tuttavia ci focalizzeremo sul mutuo cento per cento. Non sapete cosa sia con esattezza? Niente paura. Scopriamolo insieme!

Mutuo Cento per Cento? Ma che cos’è?

Prima di parlare più nel dettaglio di questa tipologia di mutuo, quindi il mutuo cento per cento per l’esattezza, sarebbe il caso di capire la dinamica standard di un mutuo generico. Quando si desidera acquistare un immobile, per logica ad esso viene associato un valore in termini di costo. Stabilito questo mediante perito, sarà quindi possibile provvedere alla scelta del mutuo per il successivo acquisto.

La caratteristiche che accomuna gran parte dei mutui, è che la banca o l’ente finanziatore che deciderà di erogare la somma, si assumerà l’impegno di ricoprire solo l’80% del valore complessivo della casa. In parole povere, raramente concederà una copertura intera e quindi la restante percentuale verrà coperta o mediante ulteriori garanzie o se si avranno dei risparmi da versare come quota di anticipo.

Il mutuo cento per cento, come lascia intendere il nome, si differenzia dai tradizionali mutui perché, con le giuste garanzie, ricoprirà la totalità del valore dell’immobile, agevolando così il beneficiario che non possiede somme da anticipare ad esempio. Quindi, è un mutuo completo e particolarmente indicato per giovani lavoratori che non hanno avuto modo di risparmiare ma che allo stesso tempo, desiderano acquistare (il più delle volte) la loro prima casa.

Ma come funziona con esattezza? Quali sono i requisiti per accedervi?

Chiarito bene o male quale sia l’elemento di differenziazione che lo contraddistingue da un mutuo standard, vediamo insieme i dettagli e i requisiti minimi per poter farne domanda.

Il mutuo cento per cento, è un mutuo che per le banche viene definito un mutuo a rischio. Significa che, corrispondendo l’intero valore di un immobile, è chiaro che la somma destinata al beneficiario sarà più ampia. Proprio per tale motivo, non tutte le banche sono disposte a concederlo tanto a cuor leggero. Quindi cosa bisogna presentare per farne richiesta?

  • Possedere una buona credibilità creditizia. 
  • Non essere stati segnalati al CRIF come cattivi pagatori o essere protestati. 
  • Raccomandabili avere un contratto di lavoro stabile. Meglio se a tempo indeterminato.
  • Essere disposti, se necessario, a stipulare un contratto di polizza fideiussoria. 
  • Avere le garanzie richieste dalla banca in questione. 

Come possiamo notare, non tutti ne hanno facile accesso e anche nelle remote eccezioni, sarà sempre necessario avvalersi di un bravo consulente finanziario che aiuti a compilare la domanda di mutuo e a presentare le varie garanzie necessarie. Il motivo di un iter tanto complesso, è proprio nel maggior rischio che questo mutuo rappresenta per una qualsiasi finanziaria.

Con un mutuo Cento per Cento è possibile acquistare una casa all’asta?

Volendo ora esaminare il fulcro centrale della nostra guida, possiamo dire che acquistare in generale una casa all’asta presenta di certo dei validi vantaggi. Ecco qualche esempio:

  • Il prezzo di vendita, nella maggior parte dei cari, è sempre vantaggioso e indubbiamente minore rispetto a quello effettivo di mercato.
  • Non andranno pagate le spese notarili. 
  • Può essere richiesto anche in questo caso, un mutuo specifico per la prima casa. Quindi ottenere determinati vantaggi.

E con il mutuo Cento per Cento?

La copertura totale del costo complessivo potrà assolutamente essere richiesto. A patto che rientri nell’80% del valore della perizia del Tribunale che gestisce la causa giudiziaria. I requisiti per ottenere un mutuo cento per cento per una casa all’asta, sono pressoché i medesimi di un normale mutuo cento per cento. Basterà rientrare nei requisiti richiesti già sottolineati precedentemente per ottenere una copertura del 100%. 

Se per qualsiasi ragione, non sarà possibile fornire parte delle garanzie richieste, la soluzione alternativa, è quella di avvalersi del Fondo Garanzia prima casa. Questo sopperirà alle mancanze di alcune garanzie e costituirà una maggior sicurezza per l’ente di credito o la banca che erogherà la somma.

Qual è l’iter burocratico che determina il passaggio di un immobile venduto all’asta?

Generalmente, la banca avvia un’istruttoria preliminare a favore del papabile acquirente dell’immobile. Questo serve per verificare in moto accurato, se il possibile compratore rientri nei criteri validi per l’acquisto e che sia tutto in regola. Oltre a questo, verrà poi preso in esame il possibile mutuo da concedere anche un mutuo cento per cento se ne verrà fatta richiesta.

Se il possibile acquirente si aggiudicherà all’asta l’immobile, la banca, una volta delineato l’iter d’azione, erogherà la somma stabilità entro e non oltre 60 giorni. Non appena sarà quindi versato al tribunale, sarà poi il giudice a firmare il decreto di trasferimento. 

Conclusioni e consigli utili.

Abbiamo potuto constatare che acquistare una casa all’asta ha sì dei vantaggi in termini di costi, ma richiederà un iter burocratico un tantino più complesso. Tuttavia, mediante ausilio di un consulente di credito e con le dovute garanzie presentate alla banca, non solo sarà possibile aggiudicarsi un immobile a prezzo vantaggioso ma, se necessario, potrà persino essere richiesto un mutuo cento per cento.

Il consiglio, è quello di esaminare anticipatamente l’elenco degli istituti bancari che si mostrano disposti a mutui di questa tipologia, in quanto non tutti daranno modo di potervi accedere. A questo punto non ci resta che augurarvi buon asta!