Mutui 100 per 100 online: come ottenere un mutuo su internet

Indice dei contenuti

Oggiogiorno la tecnologia è nostra amica, difatti per ottenere un mutuo al 100 per 100 non occorre più andare in banca. Anzi, oggi possiamo fare tutto da remoto, così come la domanda stessa di mutuo.

Ma come si fa? Risulta essere facile e anche immediato, potremmo dire quasi a portata di mano. Dato che anche i tempi non consentono di andare con frequenza in banca, è sicuramente ottimo questo modo di avviare le pratiche per il mutuo, con quella che è la relativa istruttoria e il conseguente iter burocratico.

Questo ha portato ad un risparmio oggettivo, sia cartaceo sia per la semplificazione della procedura, molto più istantanea.

Mutui 100 per 100: online

Anche chi ha intenzione di ottenere un mutuo 100 per 100, senza andare a versare anticipi per l’acquisto della prima casa, può anche fare richiesta online.

Difatti, quasi tutti gli istituti bancari si sono dovuti adeguare e attrezzare per adempiere al  nuovo servizio telematico e per la gestione della pratica da remoto. Pensate che, la prima banca a farlo è stata Widiba, fra le prime che ha introdotto il mutuo ‘paperless’.

Banca Widiba è pioniera nei mutui 100 per 100 online, quindi tutti quelli che si possono fare solamente online. Anche se oggi è pure la San Paolo a farle concorrenza, tanto che si sono adeguati ai tempi dando forma a tutte le nuove dinamiche operative sul web per poter fare richiesta dei mutui ipotecari per la prima casa.

Qui, i documenti vengono sono caricati online e scaricati attraverso il download dalla banca, dopodiché serve la firma digitale del cliente. Non c’è alcun modulo da compilare e scannerizzare, non ci saranno perdite di tempo, l’iter è veloce e anche l’esito è più veloce di quanto previsto per le comuni pratiche cartacee.

Esempio di calcolo di un mutuo 100 per 100

Per riuscire a semplificare un’offerta di mutuo 100 online, che si trova su Widiba, possiamo ipotizzare che vi sia un mutuatario che vuole fare l’acquisto di una casa al costo di 100 mila euro rimborsandolo in 20 anni.

Benissimo, in tale simulazione, quello che è l’importo della rata ammonta a 490 euro, si potrà abbassare se allunghiamo il mutuo a 30 anni nel caso in cui il richiedente abbia meno di 35 anni.

Il Taeg che viene applicato dalla banca si attesta su quella che risulta essere una percentuale fissa di circa l’1,79%.

Se, invece, il tasso è variabile diventa difficile capire quale possa essere il valore attendibile per via delle oscillazioni del mercato imprevedibili a lungo termine.

Consigli utili per la scelta

Se il cliente ha già individuato quella che sarà la sua casa da acquistare, allora può già effettuare la simulazione della spesa.

Basta che vada ad inserire all’interno del menu a tendina dei mutui online quella che è la fascia di prezzo che ha intenzione di investire per fare l’acquisto dell’immobile residenziale.
In tal modo, può anche ritagliarsi una soluzione su misura, andando a scegliere anche il tipo di tasso, fisso o variabile.

Se, al contrario, il richiedente non ha fatto alcuna scelta di casa da acquistare, può comunque scegliere di utilizzare un ‘preventivatore‘ online del tutto gratuito.
Questo è in grado di simulare l’importo di una possibile rata di mutuo in base a quanto è il proprio reddito.

Si tratta di sicuro di un modo semplice e immediato per farsi un’idea di quello che si può andare a spendere. Ma se ancora non si è deciso quale casa scelgiere, ci si può orientare su proposte immobiliari a portata di mano.

Mutui online: come si fanno

Al pari dei classici mutui ipotecari ‘fisici’ anche quelli ‘paperless’, che vengono fatti in via del tutto virtuale la sostanza non cambia. Difatti, anche tutti quelli che sono i vari requisiti richiesti dai soggetti creditizi (le banche o finanziarie) a cui sono richiesti risultano essere i medesimi.

Tutte le pratiche online si basano sulla verifica dei vari criteri soggettivi, quali maggiore età e soglia anagrafica massima, la cittadinanza, residenza, ecc.
Non solo, oltre ai comuni requisiti di base, vanno anche a verificare quella che è la  posizione lavorativa e le garanzie del richiedente.

Quindi, se è un mutuo del tipo 100 per 100, senza anticipi ma erogato per coprire l’intero investimento, non ci sono acconti da versare come caparra confirmatoria.

Questa casistica si verifica nel momento in cui chi decide di comprare casa non ha la liquidità opportuno per fermare l’immobile. Nasce da qui la necessità di disporre di una forma di mutuo che sia in grado di finanziare l’acquisto.

In conclusione

Tante banche ad oggi si sono digitalizzate nell’offerta di mutui 100 online, questo tramite tante tipologie di simulazioni per l’acquisto o la ristrutturazione della prima casa.
Non solo, anche per altre esigenze quali le surroghe o bisogno di liquidità.

La durata dei mutui 100 online parte da 5 a 30 anni, con delle tipologie di tassi differenziati.

Inoltre, ci possono anche essere polizze assicurative obbligatorie, come ad esempio per scoppio e incendio, di solito sono emesse da compagnie convenzionate con la banca, a tutela dello stesso immobile che è oggetto della compravendita.