Mutui 100 per 100 o mutui green? Confronto, pareri

Indice dei contenuti

Scegliere di acquistare casa è un investimento di certo valido e rassicurante. Tuttavia, non sono esenti grossi impegni sia in termini pratici che soprattutto economici. Fatta eccezione di rari casi in cui si avrà la fortuna di possedere già i fondi necessari per l’acquisto, il più delle volte sarà obbligatorio fare richiesta di un mutuo su misura.

In questo caso, scendono in campo banche e finanziarie, che metteranno a disposizione uno specifico capitale concordato in fase contrattuale che permetterà, al potenziale cliente, di poter realizzare il sogno di comprar casa. Esistono, per l’appunto, varie soluzioni di mutui tra cui, i più gettonati risultano essere il mutuo Cento per Cento e quello Green. Ma quali sono nel dettaglio questi mutui così richiesti?

Nella guida che segue, vorremmo approfondire l’argomento che riguarda più da vicino sia i mutui cosiddetti Cento per Cento che quelli Green. Quali sono le peculiarità? E le caratteristiche? Se siete curiosi di scoprirne qualcosina in più non perdetevi utili consigli e info da conoscere assolutamente, prima di fare domanda del mutuo per la vostra casa!

Mutuo tradizionale o mutuo Cento per Cento? Vediamo le differenze tra i due.

Per comprendere al meglio perché far richiesta del noto mutuo Cento per Cento, bisognerà osservare in cosa differisce dal tradizionale mutuo offerto dalla maggior parte delle banche e dalle finanziarie. Tendenzialmente, il mutuo per l’acquisto di un immobile, ricopre circa l’80% del valore totale, precedentemente analizzato e appurato da una preventiva perizia immobiliare. La parte rimanente, quindi il 20%, verrà integrata attraverso garanzie in polizze o se presente, una liquidità in possesso del cliente, intesa come forma di anticipo da versare.

Quando non si è nella condizione di offrire alcuna somma d’anticipo, e questo capita soprattutto con i più giovani, è possibile optare per una soluzione assai valida che è appunto il mutuo Cento per Cento. Con tale mutuo, la banca si farà carico di ricoprire per intero, quindi al 100%, la somma da erogare per l’avvio del finanziamento.

Logicamente, le garanzie al cliente saranno richieste ugualmente ed ecco quelle necessarie, al fine di ottenere il tanto sperato mutuo Cento per Cento:

  • Stipulare e sottoscrivere una polizza assicurativa fideiussoria. 
  • Immettere l’ipoteca sull’immobile da acquistare. 
  • Introdurre nella trattativa, la figura di un garante terzo. 

Tali garanzie, saranno di certo obbligatorie se si desidera accedere a questo specifico mutuo, anche se, la realtà dei fatti, determina che senza le garanzie citate precedentemente, sarà difficile ottenere qualsiasi altro tipo di mutuo.

E il mutuo Green? Perché farne richiesta?

Esistono delle condizioni particolari, in cui alcune banche sono disposte a finanziare capitali in percentuali più ampi, al fine di incentivare l’investimento in strutture green o che avvalorino il risparmio energetico, quindi un impatto sull’ambiente assai più blando.

Questi mutui, hanno origine europea, e sono stati presentati mediante il progetto “Energy Efficent Mortgages Pilot Scheme” nel 2018. Questo è un progetto che ha come obiettivo quello di agevolare gli utenti che desiderano acquistare una casa dall’elevata efficienza energetica o chi voglia apportare modifiche di ristrutturazione inerenti.

Attualmente, al progetto prendono parte 42 enti bancari, di cui 10 sono italiani.

Mutuo Green quando si decide di acquistare casa. Vediamo insieme i dettagli!

Gli immobili che rientrano in questa categoria, e che quindi consentono di accedere a finanziamenti vantaggiosi per l’acquisto, sono quella con classe energetica A o B. I primi vantaggi che si riscontrano, per chi decide di puntare sul green, sono i tassi di interesse assai più bassi.

Il mutuo green è possibile richiederlo con:

  • Tasso fisso.
  • Tasso variabile. 

La durata del piano di ammortamento, così come varrà per tutti gli altri mutui, sarà flessibile e dipenderà da una serie di fattori, come ad esempio:

  • somma capitale concessa.
  • Natura effettiva degli interessi.
  • Condizione personale economico-finanziaria. 
  • Tipologie di garanzie offerte all’ente di credito. 

Quali sono le principali offerte di mutui green?

Questo, per logica, dipenderà da ogni singolo istituto bancario. Ogni banca, per tanto, proporrà la propria offerta di mutuo che il cliente, avrà facoltà di confrontare con ulteriori offerte di altri enti bancari consultati.

Generalmente, a seconda dei casi, la copertura del mutuo offerta può essere dell’80% o del 100% del valore complessivo dell’immobile in questione. Alcuni enti di credito, offrono anche un finanziamento extra dedicato a lavori di riqualificazione dell’abitazione. Per esempio un miglioramento della copertura termica o l’installazione di impianti fotovoltaici per il risparmio energetico.

Quali documenti occorrono per richiedere un mutuo green?

Al di là della documentazione standard utile per qualsiasi tipologia di mutuo, in questo caso specifico occorrerà presentare:

  • Documento di eco-compatibilità dell’immobile. 
  • Certificazione della classe energetica effettiva (A o B) 

Chi è che eroga un mutuo green? Ecco le banche a cui rivolgersi.

  • Banco BPM.
  • Bnl-Bnp Paribas.
  • Bper Banca.
  • Cassa Centrale-Credito cooperativo italiano. 
  • Crédit Agricole-Cariparma.
  • Friulovest- Banca.
  • Monte dei Paschi.
  • Unicredit.

Conviene scegliere un mutuo green?

A ragion di logica, investire sul verde non è certo una cattiva idea, anzi. Oltre che a prendere a cuore il benessere ambientale, è indiscusso che col tempo si trarranno ottimi vantaggi in termini di costi e spese dei consumi ad esempio. Ecco che, optare su questa linea di mutuo, potrebbe essere una valida opportunità per fare e farsi del bene, il tutto in termini convenienti per ciò che riguarda l’aspetto dei tassi di interesse.

Conclusioni e consigli utili.

Abbiamo quindi avuto modo di scoprire quelle che sono le caratteristiche di un mutuo Cento per Cento e perché prendere in forte considerazione l’idea di puntare su mutui, nello specifico, di tipo green. L’iniziativa europea, ha lo scopo di valorizzare il rispetto per l’ambiente e di alleggerire l’inquinamento che le abitazioni più vecchie producono, anche mediante consumi spropositati.

Basterà individuare la banca che ne partecipa all’iniziativa e confrontare più proposte di mutuo. Anche la ristrutturazione presenta dei vantaggi e degli incentivi.

Il consiglio, è di eseguire una comoda ricerca online da casa e compilare i vari preventivi gratuiti messi a disposizione sui portali delle banche, al fine di esaminare i possibili costi, spese, durata del piano di ammortamento e la somma a cui si può ambire per il proprio mutuo.