Cosa significa precisamente mutuo 100 per 100? Guida, informazioni

Indice dei contenuti

Acquistare la casa in cui si vive è per molti giovani il primo passo per sancire la propria indipendenza. Un sogno il quale, però, in Italia può assomigliare ad un incubo. A renderlo tale è in particolare il fatto che il mercato immobiliare italiano è oggetto di distorsioni tali da trasformare la casa in un vero proprio lusso. I prezzi delle case, nonostante i cali fatti registrare nel corso degli ultimi anni continuano a viaggiare su livelli proibitivi e anno a mixarsi ad un mercato creditizio poco ricettivo nei confronti dei giovani.
Una situazione cui non sfugge il mutuo 100%, il quale è in questo momento offerto da pochissime aziende creditizie, nonostante sia ricercato da molti. Andiamo quindi a vedere di cosa si tratti e se rappresenti effettivamente un prodotto conveniente.

Mutuo 100%: di cosa si tratta?

Quando si prospetta ad una banca l’acquisto di un immobile, con il preciso intento di chiedere un mutuo teso a sovvenzionarlo, il primo passo è naturalmente riservato alla stima del suo valore. Dal quale dipenderà, a conti fatti, l’entità del mutuo concesso.
Solitamente, il finanziamento non va a ricoprire l’intera somma indicata in sede di perizia, attestandosi ad un massimo dell”80%. Il Loan To Value, però, può salire in alcuni casi al 100%, dando vita ad un particolare prodotto ambito in particolare dai giovani che si trovano all’inizio del loro percorso lavorativo e non dispongono, di conseguenza, della cifra necessaria per poter affrontare le spese collegate alla prima fase, ad esempio l’anticipo. In questo caso si parla, appunto, di mutui 100%.

Quali sono i pro e i contro di un mutuo 100%?

Quando si deve richiedere un mutuo, occorre dare vita ad una disamina spassionata, in modo da individuarne pro e contro. Dai quali va a dipendere, in ultima analisi, la sua effettiva convenienza.
Per quanto riguarda i vantaggi, quello più evidente consiste proprio nella possibilità di acquistare una casa di proprietà anche in assenza di fondi cui appoggiare la prima fase dell’operazione. Rivelandosi quindi ideale per i giovani alle prime esperienze lavorative.
Per quanto riguarda invece i difetti, sono proprio gli esperti a indicare quello più evidente nella scarsa convenienza. Derivante in particolare dagli spread più elevati che caratterizzano i mutui 100%.
Altro difetto di questo genere di finanziamento è da ravvisare nel fatto che il costo dell’atto notarile è più alto. E, ancora, in questo caso non è possibile detrarre gli interessi passivi che oltrepassano l’80%.
Altro evidente difetto di questa formula è poi la scarsa concorrenza. Sono infatti pochi gli istituti bancari che li offrono e la scarsa varietà si traduce in scarsa convenienza.

Perché sono poche le banche che li concedono?

A questo punto, molti si saranno posti una domanda: perché sono pochi gli istituti bancari che propongono mutui 100%? Il motivo è da ricercare proprio nei richiedenti, che sono appunto giovani, una categoria tra le più svantaggiate nel nostro Paese. Troppi di loro, infatti, non sono in grado di presentare le necessarie garanzie, soprattutto in termini di sicurezza del posto di lavoro a lungo termine e di disponibilità economica.
Quando però queste condizioni sussistono, raggiungendo in particolare il 10% nel rapporto tra l’entità della rata e l’emolumento mensile, il nostro consiglio è di non partire per la tangente, ma di operare comunque una analisi tesa a capire se il mutuo 100% sia la migliore soluzione per il proprio effettivo caso. O se, invece, altre formule sono in grado di risultare in definitiva più vantaggiose.

Conviene appoggiarsi al credito online?

Per chi è alla ricerca di soluzioni più convenienti, una risposta può essere ravvisata nel credito online. Ovvero nei prestiti offerti da aziende le quali operano sul web, sfruttandone la potenza per dare vita a soluzioni che sono:

  1. più convenienti, in quanto non risentono dei costi gestionali previsti dalle finanziarie tradizionali;
  2. più trasparenti, evitando di proporre la vera e propria trappola rappresentata dai costi accessori, spesso nascosti in maniera furbesca;
  3. più veloci. Basta infatti avere una connessione e collegarsi al sito della finanziaria online per attivare una procedura che è in grado di dare una risposta definitiva in archi temporali estremamente ristretti.

L’utilità del comparatore per reperire prestiti convenienti

Per chi è alla ricerca di prestiti realmente convenienti, uno strumento estremamente utile può essere rappresentato dal comparatore. Ovvero dall’utilità offerta da un numero sempre più rilevante di siti e il cui compito è quello di operare un raffronto tra i vari prodotti di un determinato segmento, come ad esempio i mutui.
Anche in questo caso la procedura è rapidissima. Basta infatti navigare al sito che propone il comparatore e riempire il questionario proposto per veder comparire in pochi secondi la risposta desiderata.
Se si tratta di uno strumento utile, occorre però anche sottolineare che è anche parziale. In pratica, i risultati proposti saranno solo quelli relativi alle aziende creditizie le quali avranno stipulato un accordo con il sito, offrendo una provvigione per ogni cliente procurato.