Quali garanzie ci vogliono per un mutuo 100 per 100?

Indice dei contenuti

L’idea di acquistare un immobile, è sempre una validissima alternativa al precario affitto. Tuttavia, data l’importanza dell’investimento e il grosso impegno economico che si cela dietro, non sempre è possibile compiere questo passo importante. Magari a mancare è una parte dei risparmi utili per l’anticipo, oppure non si conoscono a fondo i mutui e si evita direttamente il problema.

Sono soprattutto i giovani che, per mancanza di stabilità economica il più delle volte, rinunciano all’opportunità di consolidare questo sogno. Fortunatamente, esistono delle soluzioni che sorridono ai più giovani desiderosi di mettere radici, nonostante le possibili difficoltà date da un’incerta posizione lavorativa. Ma quali sono queste soluzioni? 

Nella guida che segue, vorremmo osservare più da vicino uno dei mutui più gettonati e richiesti per l’acquisto di un immobile. Parliamo nella fattispecie del mutuo cento per cento. Ma che cos’è con esattezza? Quali requisiti e garanzie occorrono per poterne fare richiesta? Se siete anche voi in procinto di acquistare casa o siete semplicemente curiosi di saperne di più in merito a tale argomento, non perdetevi info utili e consigli da conoscere assolutamente prima di mettere piede in banca!

Cosa cambia da un mutuo tradizionale a quello Cento per Cento?

La domanda è di certo lecita. Generalmente un mutuo tradizionale avrà una copertura massima dell’80% del valore dichiarato di un immobile. Il che significa che il cliente dovrà provvedere a ricoprire la restante parte, cioè il 20%, attraverso la sottoscrizione di polizze assicurative o se di suo possiede il corrispettivo mancante in denaro che, tradizionalmente, fa riferimento all’anticipo da versare per avviare il mutuo.

Con un mutuo Cento per Cento, invece, la copertura è praticamente totale. Per l’appunto, non sarà necessario versare alcun anticipo ed è per questo motivo, tra i tanti, che tale mutuo si presta bene ai giovani lavoratori che per una ragione o per un’altra, non hanno avuto modo di risparmiare soldi. Si avrà quindi una copertura massima del 100% e sarà sufficiente presentare le giuste garanzie, al fine di rassicurare la banca erogatrice del mutuo di un certo reintegro della quota capitale concessa.

Garanzie? Quali sono quelle essenziali per ottenere un mutuo Cento per Cento? Ecco ciò che devi sapere!

Le garanzie, che si tratti di un mutuo tradizionale comune o di un mutuo Cento per Cento, sono il fulcro centrale. Un discorso a parte andrà fatto se si sceglie di puntare all’ottenimento del Fondo di Garanzia per la Prima Casa, ma questo lo vedremo in sintesi più avanti. Tornando al discorso garanzie per il mutuo Cento per Cento, ecco quelle che sono ritenute fondamentali:

  • Sottoscrivere una polizza fideiussoria che possa ricoprire il 20% del valore dell’immobile.
  • Esibire o dimostrare una solidità economica grazie ad un contratto lavorativo stabile. Preferibilmente a tempo indeterminato.
  • Se necessario o richiesto, presentare un garante.

Queste sono quelle più richieste al potenziale cliente. Ricordiamo che, un mutuo Cento per Cento, per l’ente di credito è un’operazione di rischio elevato, in quanto in ballo metterà una quota capitale nettamente più onerosa se messa a confronto con quella di un comune mutuo all’80%. Proprio per questo motivo, non tutte le banche predispongono l’erogazione di questa particolare tipologia di mutuo e quelle che lo faranno, richiedono obbligatoriamente le giuste garanzie, al fine di avere la certezza di un reintegro totale del capitale.

Oltre a quelle già elencate, ricordiamo che la principale garanzia per una banca, sarà la messa di ipoteca sull’immobile. Operazione comune a gran parte dei mutui di acquisto.

Fondo di Garanzia per acquisto prima casa? Di che cosa si tratta?

Come accennato poco prima, esiste un ulteriore soluzione che determina un alto livello di garanzie e questo è il Fondo di Garanzia. Se si rientra in specifici requisiti, sarà possibile farne domanda. Esso dà modo in particolare ai più giovani, (si intendono gli under 35 per lo più) di accedere al mutuo in modo agevole e decisamente vantaggioso. Per poter assicurarsi tale Fondo bisognerà rispettare tali requisiti:

  • Essere lavoratori con contratto atipico.
  • Non possedere immobili.
  • Far sì che quello che si acquista sia il principale e valido come abitazione effettiva.
  • Evitare di puntare su immobili di categorie catastali incongruenti all’offerta come: castelli, ville o palazzi signorili ecc.
  • Nuclei monogenitoriali con almeno un figlio minore a proprio carico.
  • Coniugi sposati dal almeno due anni, conviventi e che almeno uno non abbia compiuto o superato i 35 anni. 

Tale Fondo, è indicato perciò per i giovani. Attenzione. Il valore complessivo dell’immobile non potrà superare quello di 250mila euro. Per gli utenti con un ISEE inferiore o pari a 40mila annui, sarà possibile ottenere una maggiore percentuale di garanzia, che raggiungerà il tetto massimo dell’80%.

Chiedere un mutuo Cento per Cento quindi conviene?

La risposta a questa domanda è assolutamente sì. Logico pensare che, prima di sottoscrivere un contratto, bisognerà prendersi del tempo per valutare e confrontare le varie proposte delle banche consultate. Questo perché, dato l’ampio margine di rischio in cui si troverà la banca nel concedere questo mutuo, sarà inevitabile vedersi aumentare la quota del tasso di interesse.

Proprio per questo, è bene prendere in considerazione sono l’offerta che meglio rispecchi il giusto equilibrio in termini di costi e di spese. Sono comunque mutui assai flessibili e in fase di contratto, sarà possibile studiare su misura il giusto piano di ammortamento che, col tempo, non pesi sull’economia familiare. La durata, potrà oscillare tra i 10 e i 40 anni.

Conclusioni e consigli pratici.

Abbiamo quindi potuto constatare quali siano i vantaggi di far richiesta di un mutuo Cento per Cento. Per verificare la disponibilità del mutuo, sarà sufficiente reperire online un elenco delle principali banche che aderiscono all’iniziativa. Stessa cosa varrà anche per gli istituti bancari che offrono la possibilità di accedere al Fondo di Garanzia. L’elenco sarà disponibile sul sito ufficiale della Consap. In formato PDF e totalmente gratuito.

Per farne domanda, occorrerà la documentazione, l’ISEE direttamente presentabili in filiale. Il Fondo Garanzia, infine, risulta essere una valida opportunità per i più giovani e sarà accessibile ogni anno fino ad esaurimento credito. A questo punto, non ci resta che augurarvi la miglior scelta di mutuo!