Quali criteri adottano le banche per concedere un mutuo 100 per 100 senza problemi?

Indice dei contenuti

Scegliere di acquistare una casa, è un investimento indiscusso per il proprio futuro e per una futura famiglia. Tuttavia, malgrado sia un’idea nobile e saggia, spesso non si hanno i mezzi per poter passare all’azione. Questo perché, da qualsiasi punto di vista si osservi la questione, nessuno può negare che si tratti di un bell’impegno economico.

Sono i giovani, per lo più, a riscontrare maggiori difficoltà. In quanto l’attuale situazione precaria lavorativa ed una forte instabilità in tal senso, minano una serena trattativa con la banca che, dal canto suo, necessita di garanzie solide al fine di non rischiare perdite onerose di capitale. Il mutuo Cento per Cento, è una forma diversa di finanziamento d’acquisto, che punta all’andare incontro alle categorie più fragili, come per esempio i giovani lavoratori.

Nella guida che segue, vorremmo quindi analizzare più da vicino la questione che riguarda il mutuo Cento per Cento. Ne valuteremo le caratteristiche e soprattutto qual è l’iter che l’ente di credito adotta per consentire al potenziale cliente l’accesso al mutuo senza intoppi né problemi. Se siete curiosi di saperne qualcosina in più, non perdetevi utili consigli e info da conoscere assolutamente!

Mutuo Cento per Cento? Cosa cambia?

Generalmente, un mutuo classico per l’acquisto di un immobile, prevede una copertura del valore della casa pari a non oltre l’80%. Ciò significa che, la restante parte, ovvero il 20% effettivo, andrà coperto in altri modi. Il più frequente, è l’anticipo in denaro offerto dal cliente, ma non è l’unica scelta, in quanto sarà possibile anche sottoscrivere polizze assicurative che fungano da garanzia per la banca stessa.

Il mutuo Cento per Cento, invece, è vantaggioso in quanto sarà possibile ottenere il proprio mutuo con una copertura del 100%. Questo scongiura la necessità di dover per forza possedere dei risparmi, che si sa per i giovani lavoratori agli inizi di una carriera non è sempre scontata come eventualità. Tuttavia, nonostante la copertura totale, bisognerà comunque dimostrare alla banca di possedere le giuste garanzie. Tra queste, oltre all’indiscussa ipoteca sull’immobile, vi sarà la presenza di un garante o la sottoscrizione, come accennato poco prima, di polizze assicurative.

Nel complesso, è un mutuo estremamente vantaggioso. Ha una durata del piano di ammortamento che oscilla tra i 10 e i 40 anni. E può essere flessibile sulla base delle esigenze e delle capacità economico-finanziarie del cliente che ne farà richiesta.

Qual è la prassi che una banca segue prima di concedere un mutuo Cento per Cento?

La prima cosa che bisogna sottolineare, è che non tutte le banche saranno disposte ad erogare un finanziamento del genere. Questo perché, a fatto compiuto, il mutuo Cento per Cento, per l’ente di credito risulta un’operazione dall’elevato rischio. Perché? Semplice! A differenza di un mutuo tradizionale, dove la quota capitale erogata dalla banca è pari all’80% qui sarà del 100% e ciò significa più liquidità e maggior rischio di perdita di essa.

Una volta verificato, se la banca da noi prescelta sia disposta a concedere un mutuo Cento per Cento ecco cosa accade:

  • Analisi accurata della condizione finanziaria del cliente. 
  • Verifica delle garanzie offerte. 
  • Valutazione della documentazione presentata. 
  • Esito conclusivo della trattativa. 

La banca, come accennato poco prima, sarà particolarmente cauta nel concedere un mutuo a copertura totale. Proprio per questo motivo, ottenerlo non è propriamente una passeggiata. Ma non è neanche un’operazione così impossibile. A tal proposito, il suggerimento è quello di avvalersi di un consulente finanziario che possa articolare al meglio la domanda di mutuo nel modo opportuno e senza rischi di rifiuto.

Comunemente, le strade da percorrere al fine di ottenere un mutuo Cento per Cento sono due: decidere di munirsi di garanzie quali polizza fideiussoria, un garante. Oppure puntare al Fondo di Garanzia per la prima casa messo a disposizione dallo Stato. Il Fondo di Garanzia, fornisce un minimo di copertura del 50% ed un massimo dell’80% se il richiedente del Fondo non supera i 40mila euro di reddito annuo. Con tale Fondo, se ottenuto, la banca non potrà richiedere ulteriori garanzie e si vedrà costretta ad accordare il mutuo Cento per Cento.

Quali banche concedono il mutuo Cento per Cento? Dove far domanda per il Fondo di Garanzia per la Prima Casa?

Per quanto riguarda il dove trovare la banca ideale alle nostre necessità, basti semplicemente eseguire una ricerca in rete e verificare tramite elenchi, quali siano a dato effettivo, gli istituti bancari disposti a concedere un mutuo Cento per Cento. Come accennavamo poc’anzi, non tutte le banche sono pronte a correre il rischio. Quindi è doveroso selezionare gli enti di credito che ne offrano la possibilità.

Lo stesso identico discorso andrà fatto per gli istituti bancari che partecipano all’iniziativa del Fondo di Garanzia. L’elenco di tali banche è disponibile sul sito ufficiale Consap.it dove, è pubblicato un PDF scaricabile gratuitamente e che permette di venire a conoscenza di quali banche siano presenti in elenco. Ricordiamo che, il Fondo in questione non è illimitato e sarà possibile sfruttarne i vantaggi solo fino ad esaurimento del credito annuo messo a disposizione.

Conclusioni e utili consigli.

Abbiamo quindi visto come funziona e quali siano le peculiarità di un mutuo Cento per Cento. L’iter eseguito dalle banche che aderiscono a questa tipologia di mutuo, si è dimostrato assai restrittivo e quindi, sotto nostro suggerimento, è bene provvedere ad informarsi in anticipo su quelli che sono i termini e le condizioni di ogni singola banca. Questo perché, ogni ente di credito bancario, avrà una propria politica che riguarda nello specifico i requisiti e le garanzie che riterrà opportuno richiedere.

Per scongiurare intoppi e problematiche di varia natura, è inoltre consigliabile l’affiancamento di una figura professionale come un consulente finanziario. Grazie ad esso, sarà possibile arrivare ben preparati alla fase della richiesta iniziale del mutuo ed il percorso successivo che ne segue.

Se si rientra nei requisiti per il Fondo di Garanzia e l’obiettivo è quello di acquistare la prima casa, è altamente consigliato di farne richiesta. In quanto se concesso, alleggerirà e di molto i costi e le spese previste da un normale mutuo. A questo punto non ci resta che augurarvi la migliore scelta!