Quale mutuo 100 per 100 scegliere oggi nel 2021?

Indice dei contenuti

Finanziamenti, prestiti, mutui. Oggi sono ormai all’ordine del giorno per qualsiasi tipo di acquisto in grande o progetto da poter realizzare. Questo perché difficilmente si ha la possibilità di essere in possesso di una cospicua somma di denaro. Che sia per l’acquisto di un immobile o l’avvio di un progetto su cui investire, un certo capitale sarà impossibile da non avere a priori. Le banche e gli istituti di credito, intervengono sopperendo a questa mancanza. Ma come?

Il mutuo, nella fattispecie, è il finanziamento richiesto per l’acquisto di immobili prevalentemente. Ne esistono diverse varianti e tutte, bene o male, si adattano alle condizioni finanziarie del richiedente e a quelle che sono le garanzie che offre in partenza. Il mutuo comune assicura una copertura dell’80% del valore complessivo dell’immobile. Ma se per motivi vari, necessitassimo di un finanziamento maggiore, ecco che davanti si potrebbero presentare soluzioni interessanti.

Nella seguente guida, infatti, vorremmo osservare più da vicino un tipo di mutuo oggi molti comune da richiedere. Attenzione, con questo non diciamo che sia semplice da ottenere, tuttavia con i giusti requisiti e le migliori garanzie da offrire, sarà probabile poterne usufruire per l’acquisto della propria casa. Di cosa stiamo parlando? Del mutuo cento per cento! Se siete interessati a saperne di più, ecco alcuni consigli e i migliori attualmente offerti.

Mutuo Cento per Cento? Ma di che si tratta con esattezza?

Per chi non lo conoscesse, si tratta di un mutuo che ricopre l’intera somma del valore effettivo di un immobile, precedentemente appurato da un perito. Esso, per tale motivo, si contraddistingue dai classici mutui ipotecari perché non ricoprono affatto la totalità del valore stimato della casa ma solo l’80%. Che cosa significa questo? Che per accendere un mutuo del genere, bisognerà essere in possesso o di un anticipo da versare che ricopra la restante parte, cioè il 20% oppure fornire ulteriori garanzie alla banca.

Il mutuo cento per cento, non necessita di liquidità da aggiungere al prestito, bensì nella maggior parte dei casi sarà presentata una polizza fideiussoria che assicurerà all’ente di credito erogatore del finanziamento, un buon elemento di garanzia. I richiedenti più comuni di questa tipologia di mutuo sono gli under 36 o le giovani coppie desiderose di acquistare la loro prima casa. Grazie all’agevolazione del mutuo 100% sarà sicuramente più probabile poter fare l’acquisto pur non avendo l’anticipo richiesto comunemente per l’avvio di un qualsiasi mutuo.

Ma quali sono i requisiti per ottenere un mutuo Cento per Cento?

Così come vale per tutte le situazioni che implicano un tipo di finanziamento o prestito che dir si voglia, un elemento imprescindibile che sarà richiesto al beneficiario del mutuo è la credibilità creditizia. Che cos’è con esattezza? Semplice. Si tratta di un introito mensile certo, che garantisca alla banca un rimborso totale del capitale concesso, più eventuali interessi. Il principale elemento preso in esame è il contratto di lavoro. Quello che offre maggiori garanzie è il contratto a tempo indeterminato.

Ma il contratto di lavoro non è l’unico aspetto che potrebbe o meno favorire all’accensione di questo mutuo. Bisognerà non essere stati segnalati come cattivi pagatori dal CRIF e non essere protestati. Ciò minerà la propria credibilità creditizia e sarà assai complesso pretendere di poter ottenere il mutuo cento per cento.

Oltre a tutto questo, nella maggior parte dei casi verrà richiesta la stipula di una polizza fideiussoria che fornisca ulteriori garanzie all’ente bancario.

Nel complesso, quindi, più saremo in grado di offrire garanzie valide alla banca, maggiore è la probabilità di accendere un mutuo di questo tipo. Ricordiamo, infatti, che l’iter burocratico non è così agevole e anzi, si consiglia sempre di avvalersi di un consulente di credito. Non solo per una compilazione corretta della domanda, ma perché sarà in grado di prendere in esame la propria situazione finanziaria e le garanzie in proprio possesso.

E se volessimo analizzare qualche esempio pratico?

Il mutuo cento per cento, presenta tassi di interesse che possono avere una natura differente. Fissa, variabile e mista. Una delle banche che si rendono disposte a concedere un mutuo cento per cento è l’Intesa San Paolo. L’offerta è la seguente:

  • Mutuo base light Under 35: Mutuo cento per cento che per i giovani offre ottimi vantaggi come ad esempio il tasso fisso. La particolarità di questo mutuo offerto da Intesa San Paolo è la possibilità di pagare anticipatamente e a parte i costi di interesse sotto forma di rate mensili con un importo assai contenuto.

Chi può ottenere questo tipo di mutuo? L’offerta è rivolta ai giovani lavoratori con contratto a tempo indeterminato, agli autonomi o ai giovani con contratti atipici. Il rimborso è pensato per un massimo di 40 anni. Sarà inoltre possibile modificare nel corso del piano di ammortamento, le condizioni delle rate non oltre 3 volte.

Si può dire quindi che la proposta di Intesa San Paolo si mostra come quella tra le più vantaggiose in termini di costi e condizioni.

Altre proposte di mutui Cento per Cento?

Analizzata l’offerta dell’Intesa San Paolo, vediamo se esistono altre soluzioni.

  • Credit Agricolé offre la possibilità di ottenere un importo massimo di 250.000 euro con un mutuo cento per cento. Il tasso di interessi sarà scelto tra quello fisso o variabile. Con una durata massima di 30 anni.

Conclusioni e consigli pratici.

Abbiamo visto che ottenere un mutuo cento per cento, richiede un iter di certo ben preciso e che è necessario, inevitabilmente, assicurare determinate garanzie per poter accedere alla richiesta. La banca che si presta ad erogare la somma necessaria, avrà la necessità improrogabile di garantirsi un sicuro reintegro totale del capitale e dei corrispettivi tassi di interesse. Proprio tale ragione, non essere segnalati come cattivi pagatori ed avere un introito mensile potrà considerarsi già una valida premessa per poter fare domanda.

Il consiglio è quello di esaminare al meglio i preventivi anche sotto supervisione di un consulente finanziario che sia in grado di guidarvi nella migliore scelta che sia idonea alle proprie possibilità economico-finanziarie. Scegliere, infatti, un piano di ammortamento comodo e studiato su misura, favorirà un rimborso senza spiacevoli inadempienze.