Mutui 100 per cento: tipo di finanziamento, esempi di rate e simulazione mutuo

Indice dei contenuti

Comprare casa, è un passo che di certo prima o poi va fatto. Tuttavia non sempre si presenta come un’operazione semplice e spesso, il grande impegno economico che si cela dietro, rischia di far desistere chi non dimostra condizioni economiche particolarmente solide o soprattutto i più giovani, ancora in procinto di far decollare la propria carriera.

Eppure, nessuno può negare che si tratti di un validissimo investimento ed è per tale ragione, che le banche mettono a disposizione la possibilità di accedere a mutui che ne permettono l’acquisto. Il mutuo Cento per Cento, tra i tanti, in tempi recenti è quello più ambito di tutti. Perché? Lo scopriremo poco più avanti!

Nella guida che segue, parleremo ampiamente non solo delle caratteristiche e delle specifiche appartenenti al cosiddetto mutuo Cento per Cento, ma analizzeremo nel dettaglio quali potrebbero essere i possibili costi delle rate e le quote effettive degli interessi. Se siete curiosi di scoprirne qualcosina in più, non perdetevi utili consigli e info da conoscere assolutamente prima di fare domanda del mutuo in banca!

Mutuo Cento per Cento? Perché valutarne la richiesta?

Ormai da anni a questa parte, moltissimi utenti sperano di accedere ad un mutuo Cento per Cento, in quanto a discapito del mutuo standard, permette di ottenere una copertura totale del valore dell’immobile prossimo all’acquisto. Ma cosa significa? 

Generalmente, il mutuo concesso dalla banca, coprirà un massimo dell‘80% del valore dell’immobile, la restante parte, verrà richiesta al cliente attraverso varie modalità. Assicurazioni, risparmi in denaro, ecc. Questo, per logica, necessita di un impegno economico maggiore e chi non possiede risparmi, vedrà sfumare di certo la possibilità di comprar casa. Ma col mutuo Cento per Cento, la banca si farà carico della copertura totale. Ciò significa che, al cliente, verranno richieste solo le dovute garanzie al fine di consolidare il reintegro del capitale concesso dall’istituto bancario. Ma quali sono le maggiori garanzie richieste? 

Definite come garanzie integrative, al fine di assicurarsi un mutuo Cento per Cento, bisognerà:

  • Sottoscrivere una polizza assicurativa fideiussoria. 
  • Introdurre nella trattativa la figura di un garante. 
  • Confermare l’ipoteca sull’immobile da acquistare. 

Queste saranno imprescindibili se l’obiettivo è quello di accedere al mutuo in questione.

Il mutuo Cento per Cento conviene? Quali sono i costi?

Per quanto riguarda questo quesito, possiamo certo dire che per la banca che si incaricherà di concedere questo specifico mutuo, si tratterà di un’operazione rischiosa. Questo perché, con una copertura del 100% e quindi una quota capitale maggiore, aumenta automaticamente la possibilità di una perdita elevata. Oltre che alle garanzie integrative richieste dall’ente di credito, si noteranno dei tassi di interessi poco più alti.

Tuttavia, questi ed il piano di ammortamento, saranno selezionabili sulla base delle proprie possibilità economiche. Ciò significa che, alla fine, la rata del mutuo, non graverà sull’economia del proprio nucleo familiare, malgrado i rincari degli interessi. Ma vediamo qualche esempio pratico.

Analizziamo insieme un possibile mutuo Cento per Cento della durata complessiva di 20 anni. Il tasso degli interessi, in questo caso sarà fisso. L’ammontare della quota capitale concessa si aggira intorno ai 50mila euro. Ecco le soluzioni:

  • Banca Credem: Tasso fisso: 0,50%. Taeg: 1,17%. Somma erogata: 52.552,07 euro Rata: 218,97 euro.
  • Credit Agricole: Tasso fisso: 0,69%. Taeg: 1,13%. Somma erogata: 53.543,68 euro Rata: 223,10 euro.
  • Banco BPM: Tasso fisso: 0,77%. Taeg: 1,15%. Somma erogata: 53.964,79 euro. Rata: 224,85 euro.

Data la durata medio-lunga del piano di ammortamento, i costi nel complesso favoriscono il cliente. Ecco che, in termini di spesa, un mutuo Cento per Cento, si considera assolutamente vantaggioso.

Come individuare l’ente bancario che concede il mutuo Cento per Cento?

Dato l’elevato rischio per le banche, non tutte in realtà saranno disposte a farsi carico di questo particolare finanziamento. Per tale motivo, prima di fiondarsi alla prima banca, bisognerà fare un’accurata ricerca e accertarsi che la banca di nostro interesse, abbia tra le proprie offerte di mutuo, quella a copertura totale. Facilissima come operazione, in quanto basterà visitare i siti web delle banche e verificare tra le offerte mutui.

Che cos’è il Fondo di Garanzia Prima Casa?

Per i più giovani che desiderano investire nell’acquisto di un immobile, esiste una validissima opportunità di ottenere il mutuo mediante un Fondo istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze che annualmente mette a disposizione un massimo quantitativo in denaro utile fino al suo esaurimento.

In breve si tratta di un Fondo utile ad assicurarsi parte delle garanzie necessarie al fine di acquistare casa. Queste, in percentuale, raggiungono sia il 50% che l‘80% se presentato un ISEE pari o inferiore a 40mila euro annui. Per accedervi bisogna rispettare i seguenti criteri:

  • Non essere già in possesso di altri immobili.
  • Rendere quello che si vuole acquistare il principale a scopo abitativo.
  • Avere non più di 35 anni di età.
  • Non prendere in considerazione immobili di categoria catastale come: palazzi storici e signorili, castelli, immobili di lusso, ecc. 
  • Particolarmente indicato per: coniugi sposati e conviventi da almeno 2 anni di cui uno non abbia già compiuto 36 anni. Nuclei familiari monogenitoriali con figlio minore a carico. Separati, vedovi ecc. 

Chi gestisce il Fondo di Garanzia Prima Casa?

Fare domanda del Fondo è possibile in svariate modalità. La principale, è quella di visitare il sito internet di Consap.it. All’interno saranno fruibili informazioni utili inerenti al Fondo, i requisiti minimi e nella sezione apposita per la modulistica, ciò che occorre per farne domanda. Ma non solo, in PDF sarà gratuitamente scaricabile l’elenco degli istituti bancari che aderiscono all’iniziativa Consap. Utile se si preferisce recarsi direttamente in una delle filiali e fare richiesta del Fondo personalmente, tramite un consulente finanziario che possa chiarire dubbi e perplessità.

Conclusioni e utili consigli.

Abbiamo osservato più da vicino e in dettaglio, quelle che sono le caratteristiche effettive di un mutuo Cento per Cento, quali sono i costi e i vantaggi che ne comportano di scegliere questo come mutuo, a discapito di uno tradizionale con copertura dell’80%.

Il suggerimento, è quello di prendere in forte considerazione questa possibilità, soprattutto se si è consapevoli di rientrare in determinati requisiti. Con le dovute garanzie e il giusto piano di ammortamento su misura, anche i più giovani potranno realizzare il sogno di acquistare la loro prima casa!