Mutui 100 per cento: come accedere, documentazione, domanda di mutuo

Indice dei contenuti

Richiedere un finanziamento per l’acquisto di una casa è ormai una prassi. Al di fuori di rare eccezioni in cui si disporrà già in partenza della somma necessaria, il più delle volte sarà la richiesta del mutuo a permettere di chiudere la trattativa. Proprio per tale motivo, le banche, soprattutto, sono pronte a scendere in campo.

Il mutuo, quindi, è uno dei finanziamenti oggigiorno più comuni e richiesti. Tuttavia, non sono certo tutti uguali data la varietà del target dei clienti, si è pensato di offrire mutui su misura anche per chi, all’apparenza, potrebbe riscontrare qualche difficoltà nel farne domanda. Parliamo nella fattispecie dei più giovani con un percorso lavorativo anche in fase di inizio. Ecco che, recentemente, si parla sempre più spesso del mutuo Cento per Cento. Ma che cos’è?

Nella guida che segue, vogliamo esporre la questione analizzando non solo le caratteristiche e le peculiarità del mutuo Cento per Cento, ma anche scoprire quali sono le dinamiche per farne domanda e quali documenti sono necessari al fine di non riscontrare problemi. Se siete curiosi o anche voi in procinto di richiedere un mutuo, non perdetevi utili consigli e info da conoscere assolutamente per fare tutto nel migliore dei modi!

Mutuo standard o mutuo Cento per Cento? Dove sta la differenza?

Chi magari non ha mai sentito di questo mutuo, potrebbe di certo porsi tale domanda. In realtà la differenza sta tutta nella copertura finanziata in percentuale del valore effettivo dell’immobile. Ma che cosa significa?

In un mutuo tradizionale, una volta accertato il valore dell’immobile preso in esame, la banca disporrà una quota capitale massima dell‘80% del valore della casa. La restante parte, che il 20% andrà coperta dal cliente attraverso varie soluzione. Ad esempio sottoscrizioni a polizze assicurative o parte di liquidità da versare come anticipo. In mancanza soprattutto di quest’ultimo, che richiede un precedente risparmio, di certo non bisognerà rinunciare al finanziamento in partenza!

Ecco che infatti, il mutuo Cento per Cento potrebbe risolvere ogni problema. In sostanza, parliamo di un finanziamento che ricoprirà per intero il valore dell’immobile. Quindi dell’effettivo 100%. Logicamente, visto il rischio a cui sarà esposta la banca, non saranno esenti una serie di garanzie aggiuntive richieste al cliente. Con una copertura del 100% significa che la banca sarà obbligata ad un maggior esborso, e questo in automatico si traduce in rischio più elevato di perdita del capitale.

Ma come fare ad accedere al mutuo Cento per Cento? Qual è la documentazione necessaria?

A questo punto, vediamo insieme come fare per richiedere nello specifico un mutuo Cento per Cento.

La prima fase per accedere a tale mutuo, è quella di individuare quale banca, a fatto compiuto, conceda questo mutuo. Ricordiamo che non tutti gli istituti bancari saranno disposti a prendersi un rischio così elevato. Per tanto, bisognerà prima assicurarsi che una data banca sia favorevole al mutuo Cento per Cento.

Trovata la banca che faccia al caso nostro, ecco quale sarà l’iter. Verranno richieste al cliente le cosiddette “garanzie integrative” che sono:

  • Polizza assicurativa fideiussoria.
  • Ipoteca sull’immobile.
  • Ingresso di un garante. 

Nessuna banca transigerà nella richiesta delle garanzie. Logicamente, la concessione di un mutuo, e questo varrà per qualsiasi, è più celere se presenti non solo le garanzie richieste in partenza dall’ente, ma anche che il cliente si presenti con una condizione economico-finanziaria solida. La banca, difatti, esaminerà più da vicino tale aspetto, accertandosi che il potenziale cliente, abbia la reale capacità, mediante un introito stabile mensile, di rimborsare la somma ottenuta.

Il garante, soprattutto, sarà la garanzia più frequente. Si tratta di una persona che possa farsi carico dell’eventuale debito in sospeso in caso di insolvenza o difficoltà nel pagamento delle rate mensili da parte del beneficiario del mutuo.

Esistono altre soluzioni oltre al Mutuo Cento per Cento?

Grazie alla legge n°147 del 27 dicembre 2013 è stato istituito dal Ministero dell’Economia e delle finanze, un fondo mirato per l’acquisto della prima casa, il cosiddetto Fondo di Garanzia per la Prima Casa. Ogni anno, verrà stanziato un capitale massimo messo a disposizione di quegli utenti che rientreranno in determinai parametri e requisiti.

Sono in particolar modo i giovani under 35 a potervi accedere. Poiché il governo ha voluto supportare in tal senso la categoria più bisognosa di un supporto economico. Il Fondo, garantisce una copertura minima del 50% ma se presentato un ISEE inferiore ai 40mila euro annui, sarà possibile ottenere una percentuale maggiore, pari all’80%. Tra i requisiti principali ci sono:

  • Non si può già essere in possesso di un immobile.
  • L’immobile che si acquista dovrà considerarsi il principale abitativo. 
  • Bisogna avere un’età che non superi i 35 anni. 
  • Pensato per le giovani coppie sposate e conviventi da almeno 2 anni di cui uno dei due non deve aver compiuto 35 anni. Nuclei familiari mono-genitoriali con almeno un figlio minore a carico. Divorziati, persone singole.
  • Non si possono acquistare immobili di una determinata categoria catastale come: palazzi storici o signorili, castelli, abitazioni di lusso ecc. 

Conclusioni e utili consigli.

Abbiamo avuto modo di vedere, quindi, non solo cosa si intende per mutuo Cento per Cento, ma anche qual è la prassi per accedervi e quali sono i requisiti richiesti dalle banche che ne erogheranno il finanziamento. Logicamente si tratta di un mutuo estremamente vantaggioso, soprattutto per chi non ha avuto modo di mettere da parte qualche risparmio e desidera ugualmente comprare casa.

Anche il Fondo di Garanzia, se si rientra nei requisiti minimi, è una validissima soluzione per ottenere le garanzie necessarie al fine di comprare la casa dei propri sogni. La modulistica e l’elenco degli istituti bancari che aderiscono all’iniziativa, sarà reperibile direttamente sul sito Consap.it. Verrà messo a disposizione del pubblico un file PDF gratuitamente scaricabile, dove è presente l’elenco delle banche predisposte per il Fondo.

In ogni caso, si suggerisce l’affiancamento ad una figura professionale come un consulente finanziario, che possa guidare al meglio le vostre scelte e valutare attentamente quella che potrebbe essere la strada migliore per le esigenze personali, sia in termini di aspettative, sia per quelli realistici di fattibilità. A questo punto, non ci resta che augurarvi la miglior scelta di mutuo Cento per Cento!