Mutui 100 per 100 per autonomi e liberi professionisti: descrizione, requisiti, guida e informazioni utili

Indice dei contenuti

Quando si ha intenzione di fare l’acquisto di una casa o di ristrutturarla, ma non ci sono i soldi per comprarla o ripararla, la sola strada percorribile è quella che porta al mutuo.
Ma come mai? Molto semplice.

Il mutuo è uno strumento finanziario oramai molto diffuso, perché dà liquidità necessaria per la compravendita e/o l’esecuzione di altre opere di recupero e ammodernamento della propria casa, sul piano estetico e anche strutturale.

Il pregio migliore dei vari mutui immobiliari è che, col fatto che si deve dare in garanzia l’immobile prescelto, possiamo arrivare ad ottenere degli importi consistenti, altrimenti non sono reperibili in altro modo.

Si parte da delle percentuali minime per il finanziamento totale dell’operazione tramite l’accensione di un mutuo 100 per 100.

Che cosa è il mutuo 100 per 100?

Se si vuole acquistare casa, ma non si ha un budget sufficiente al fine di poter versare neanche un piccolo acconto, la sola e unica soluzione viene rappresentata proprio dall’accensione del mutuo 100 per 100.

E’ su quest’ultimo che andremo a soffermarci per dare tutte le info utili per poterlo ottenere.

Il mutuo cento per cento non è per tutti, infatti si deve sempre essere in grado di capire chi è che può fare richiesta di questo tipo di mutuo.
Così come fare per poterlo ottenere e fino a quanto si può ricevere dalla banca come importo per l’acquisto o per la ristrutturazione della propria casa, chiaramente senza dover  versare alcun anticipo.

Vantaggi e contro del mutuo al cento per cento

Il principale vantaggio di tale tipologia di mutuo viene dato dal fatto che vanno a ricoprire tutta la somma richiesta.
In questo modo si va a formalizzare la compravendita oppure a coprire il preventivo di ristrutturazione.

In altri termini, utilizzando questo tipo di mutuo, se va tutto bene, avremo l’intera liquidità necessaria all’acquisto o per la ristrutturazione della propria abitazione principale.

Invece, per quanto riguarda i contro di questo mutuo, sta nel fatto che tante banche sono ancora ben lontande dal concedere un mutuo di tale tipo per paura di insolvenza da parte del contraente.
Infatti, basti vedere il costo dei tassi che, se pur a volte vantaggiosi rispetto al passato, restano comunque più alti di quelli che vengono dati dai tradizionali mutui al 70, 80 per cento.

Chi può ottenere questo mutuo al cento per cento?

Come si potrà intuire, per poter riuscire ad ottenere un mutuo 100 per 100, sia che si abbia intenzione di comprare casa sia che si voglia ristrutturarla, si dovrà combattere con le banche.

Questo perché tante banche ancora non hanno voluto concedere con facilità questo genere di mutui. Ma nonostante questo, se avete i giusti requisiti richiesti per poter inoltrare la domanda di un mutuo 100 per 100, che abbia buone probabilità di riuscita, tentar non nuoce.

I privilegiati, inutile dirlo, sono tutti i giovani che presentano un contratto di lavoro a tempo indeterminato che, di tali tempi, diventa quasi impensabile riuscire ad averlo.

Per cui, è difficile far coincidere i due fattori, quindi i giovani con una posizione economica stabile. Ecco perché, a volte, per ottenere il pagamento, si deve fare ricorso ad un garante esterno che sia disposto a farsi co-intestare il mutuo e a pagare tutte le eventuali insolvenze del primo mutuatario.

Oppure, si potrà chiedere il supporto a Consap per poter fare accesso al Fondo di Garanzia Prima Casa, che è stato istituito proprio per colmare le varie lacune per quanto riguarda le garanzie.

Dato che stiamo parlando di un mutuo fondiario, questo finanziamento ha l’obbligo di ipotecare l’immobile che diventa oggetto della compravendita.
Inoltre, dove la banca arriva solo all’80 per cento del valore dell’unità immobiliare da acquistare, è lì che interviene il fondo di garanzia al fine di raggiungere il traguardo di quota 100.

Consigli utili

Se non siete molto informati a livello dei mutui, ma avete comunque intenzione di far fronte a questa tipologia di mutui. Allora, il nostro consiglio, è quello di far riferimento e chiedere ad un operatore finanziario.

Questi deve essere in grado di accompagnarvi, volta dopo volta, all’istruzione della pratica, dalla domanda e fino all’esito finale.

Sicuramente si avrà un costo poco più alto, ma per evitare di rischiare nel fallimento della pratica, è sicuramente consigliabile fare ricorso ad un buon consulente finanziario, così che possa essere in grado di chiarire le idee e arrivare alla risoluzione.

Inoltre, non è detto che dobbiamo andare a sborsare per forza di cose un surplus, in quanto online ci sono tanti siti del settore. Sono seri ed affidabili e offrono, fra i vari servizi, anche delle finestre comparative per quanto riguarda le migliori offerte finanziarie anche consulenze gratuite.

Ci sono anche tanti comparatori online che offrono una consulenza gratuita di questo tipo al cliente.

In conclusione

La banca (intesta qualsiasi banca) non vi chiederà altro. Ma solo le garanzie.
Per cui, ricordate che la cosa importante per riuscire ad ottenere questo tipo di mutuo è di non essere insolventi, ma fornire le giuste garanzie.